Ladakh classico e Amritsar

Durata : 9 Notti e 11 Giorni
Destinazioni : Leh - Lago Pangong - Hunder - Nubra - Sumur - Samthling - Diskit - Likir – Alchi - Uleytopko - Lamayuru - Jammu - Amritsar

01° Giorni: Italia - Delhi - Leh
Mahendra Travel Arrivo a Delhi con il volo Intercontinentale. Dopo le formalità doganali e il ritiro dei bagagli, avverrà l'incontro con il nostro personale locale che vi aiuterà nel trasferimento ai voli domestici. Il viaggio aereo prosegue per Leh. All'arrivo trasferimento in hotel e sistemazione nelle camere, il resto della giornata libero per riposo e attività individuali. Pasti e Pernottamento.

02° Giorni: Leh
Pensione completa e pernottamento in hotel.
La giornata è dedicata alla visita dei monasteri di Thiksey, Shey, Hemis e Stok.
Monastero Thiksey: Questo bellissimo Gompa è costituito da due sale di preghiera: la sala più orientale custodisce una stupenda statua di Maitreya Buddha (il Buddha del futuro) alta ben 14 metri, con un copricapo tempestato di gioielli, la seconda sala invece ha all'interno delle statue di dharmapala (esseri umani illuminati che hanno assunto un aspetto spaventoso per mostrare il loro distacco dall'ignoranza del mondo fisico). Si può anche visitare una sala sul retro che contiene affreschi raffiguranti esseri umani scorticati e tesori che risalgono all'epoca della fondazione del Gompa (XV sec).Si consiglia di arrivare al monastero al mattino presto per poter presenziare alla puja (cerimonia religiosa).

Monastero Shey: Il monastero di Shey o il Gompa ed il complesso del palazzo di Shey, è stato costruito nel 1655, vicino al villaggio di Shey, dal re di Ladakh, Deldan Namgyal. Il monastero è noto per il suo rame gigante con la statua dorata dell'oro di uno Shakyamuni Buddha.
Monastero Hemis: Nascosto in una tortuosa valletta sulle montagne a sud dell'Indo, Hemis è il monastero più grande e ricco del Ladakh centrale. Fondato intorno al 1630 come istituzione Drugpa da Re Sengge Namgyal, continuò ad essere il monastero preferito dalla dinastia Namgyal. Il suo benessere è evidente dalle numerose statue ricoperte in foglia d'oro, dagli stupa decorati con pietre semipreziose e dalla incredibile collezione di antiche Thanka e antichi testi sul Buddismo Tibetano.
Monastero Stok: Monastero risalente al 14° secolo, fondato da Lama Lhawang Lotus, Stok è una filiale del Gompa spituk e appartiene ai berretti gialli, setta del buddismo. Appena si entra nella veranda del convento, si incontrano brillanti fregi, raffiguranti i guardiani delle quattro direzioni. Il dukhang del monastero è stato ridipinto, non molto tempo fa, e mostra una ricca collezione di bandiere e thankas. Al temine, rientro in hotel e pernottamento.

03° Giorni: Leh - Lago Pangong
Trattamento di pensione completa e pernottamento.
Una delle più belle escursioni in Ladakh porta nella remota area di Pangong, un lago lungo 150 km e largo al massimo 4, incastonato tra monti altissimi (4400 m). La zona per via della grande altezza del territorio che non rende possibili le coltivazioni, è sempre stata essenzialmente nomadica.
Oltre agli yak ed altri greggi la regione, che è stata dichiarata riserva naturale, ospita molti animali selvatici, tra cui marmotte, aquile, e cavalli selvaggi dell'altopiano. In serata rientro a Leh e sistemazione in hotel.

04° Giorni: Leh - Hunder - Nubra (140 km, 5/6 ore di viaggio)
Trattamento di pensione completa e pernottamento.
Al mattino partenza con auto privata in direzione della Valle di Nubra, che è situata a nord di Leh, si raggiunge scavalcando il Passo di Kardung La, che raggiunge i 5602 m ed è il punto più alto al mondo raggiungibile con mezzi meccanici.
L'impatto fisico di una salita ad una quota così elevata è attenuato con l'accortezza di non sostare troppo a lungo al passo e procedendo per la spettacolare discesa che riporta ai circa 3300 m di quota della Valle del fiume Shyok; non si ha così il tempo di subire gli effetti dell'esposizione all'aria estremamente rarefatta del passo. All'arrivo, sistemazione in un confortevole campo tendato.
Nel pomeriggio, si farà visita al piccolo villaggio di Hunder e del suo Monastero. In serata rientro al campo tendato per il pernottamento.

05° Giorni: Hunder - Sumur - Samthling - Hunder
Trattamento di pensione completa e pernottamento.
Al mattino si lascia il campo fisso a Hunder dedicando la mattinata alla parte della valle apposta a Sumur, lungo il fiume Nubra, giungendo al monastero di Samthaling, il cui abate segue anche il monastero di Rizong: entrambi sono luoghi famosi in Ladakh per la disciplina, la qualità degli insegnamenti e l'impegno con cui si dice vi vengano svolte le pratiche ascetiche.
Successivamente, visita della Sorgente dell'acqua calda a Panamik. Rientro a Hunder e possibilità di effettuare un'escursione a dorso di cammello. Pernottamento in campo tendato.

06° Giorni: Hunder – Diskit - Leh
Trattamento di pensione completa e pernottamento.
Al mattino si lascia il campo fisso a Hunder e prosegue in direzione di Leh, lungo il tragitto, è prevista una sosta al monastero di Diskit, abbarbicato tra le rocce, che risponde appieno a quanto potremmo immaginarci da un tempio del regno di Shambala: il luogo ideale per godere di una vista superba e per gustare il tramonto sulla valle. Questo Gompa è il più antico (ha circa 350 anni) e grande (vi vivono circa 70 monaci) di questa regione; contiene statue e affreschi molto belli. Al termine, rientro a Leh e all'arrivo sistemazione in hotel per il pernottamento.

07° Giorni: Leh – Likir – Alchi - Uleytopko (78 km, 2 ore di viaggio)
Trattamento di pensione completa e pernottamento.
Dopo la prima colazione, proseguimento per Uleytopko, lungo il percorso la prima sosta al monastero dello Likir, fondato nel 14° secolo e ricostruito nel 18° è consacrato all'ordine dei Gelugpa.
La seconda sosta sarà ad Alchi. Questo Gompa è riccamente affrescata con splendide Jataka, ovvero storie della reincarnazione del Buddha, fu costruito nel X sec. dC ed è considerato il più antico monastero del paese.
Terminata la visita e si prosegue il viaggio alla volta di Uleytokpo, passando per Khalsi e dopo aver attraversato una regione arida e impervia si raggiunge Uleytokpo. All'arrivo sistemazione in un confortevole campo tendato.

08° Giorni: Uleytopko - Lamayuru - Leh (180 km, 4/5 ore di viaggio)
Trattamento di pensione completa e pernottamento.
Al mattino l'escursione a Lamayuru per la visita del Monastero che si trova a 3650 m e dista solo 300 metri dalla strada. E' il più antico dei Monasteri del Ladakh ed è composto da edifici costruiti ai piedi della parete scoscesa della montagna, ed offre un panorama meraviglioso. Nel'XI secolo il grande saggio indiano Naropa si fermò per diversi anni in una grotta, seguito poi da Rinchen Sangpo, colui che costruì 108 monasteri, uno di questi era Lamayuru.
Al termine, viaggio di rientro a Leh. All'arrivo, sistemazione, pasti e pernottamento in hotel.

09° Giorni: Leh - Jammu - Amritsar
Trattamento di prima colazione e pernottamento in hotel.
Trasferimento all’aeroporto e viaggio aereo per Jammu (il volo si effettua solo due giorni della settimana).
All’ arrivo, incontro con l’autista e partenza con auto privato per Amritsar, città fondata dal quarto Guru Sikh Ram Das, durante gli scavi della vasca sacra, la città fu adottata come luogo di abluzioni, di cerimonie religiose e di pellegrinaggi, cosicché il quinto capo spirituale dei Sikh, Arijun, lo trasformò definitivamente in centro religioso Sikh. La piscina venne chiamata la “Piscina dell’Immortalità”. All’arrivo sistemazione in hotel e pernottamento.

10° Giorni: Amritsar - Delhi
Prima colazione in hotel.
Mattinata dedicata alla visita della città famosa per il Tempio d'Oro, costruito tra il 1588 e il 1601, il tempio vanta un'architettura intesa come combinazione tra lo stile Indù e quello Musulmano.
La visita proseguirà con il Jallianwala Bagh. Il Parco è attaccato al Tempio d'Oro, all'interno del quale viene commemorato il Massacro del 13 aprile 1919 dalla British Indian Army, sotto il comando del generale di brigata Reginald Dyer, che aprì il fuoco su un'assemblea pacifica, formata da uomini disarmati, donne e bambini, ci furono 1500 tra morti e feriti. L'ultima tappa della mattinata è costituita dal Ram Bagh. Questo bel giardino si trova nella parte nuova della città e possiede anche un Museo nel piccolo palazzo costruito dal Sikh Maharajah Ranjit Singh, che contiene armi risalenti al periodo Moghul e dipinti che rappresentano case nobili di Punjab.
In tempo utile trasferimento alla stazione ferroviaria e viaggio in treno per Delhi.
Assistenza all'arrivo in stazione dal nostro personale e trasferimento all'aeroporto Internazionale.

11° Giorni: Delhi - Italia
Partenza con il volo Intercontinentale