Fatehpur Sikri

Fatehpur Sikri è una città nel distretto di Agra dell’Uttar Pradesh, in India. Situata a 37 km dal quartier generale del distretto di Agra, Fatehpur Sikri stessa fu fondata come capitale dell’Impero Mughal nel 1571 dall’imperatore Akbar, ricoprendo questo ruolo dal 1571 al 1585, quando Akbar la abbandonò a causa di una campagna in Punjab e in seguito fu completamente abbandonata nel 1610.

Il nome della città deriva dal villaggio chiamato Sikri che occupava il posto prima. Uno scavo del Servizio Archeologico dell’India (ASI) dal 1999 al 2000 ha indicato che qui c’erano un’abitazione, templi e centri commerciali prima che Akbar costruisse la sua capitale. La regione fu colonizzata dai Sungas in seguito alla loro espansione. Fu controllato da Sikarwar Rajputs dal 7° al 16° secolo d.C. fino alla battaglia di Khanwa (1527).

Il khanqah dello sceicco Salim Chishti esisteva in precedenza in questo luogo. Il figlio di Akbar, Jahangir, nacque nel villaggio di Sikri dalla consorte Mariam-uz-Zamani nel 1569 e quell’anno Akbar iniziò la costruzione di un complesso religioso per commemorare lo sceicco che aveva predetto la nascita. Dopo il secondo compleanno di Jahangir, iniziò qui la costruzione di una città murata e di un palazzo imperiale. La città divenne nota come Fatehpur Sikri, la “Città della Vittoria”, dopo la vittoriosa campagna del Gujarat di Akbar nel 1573.

Dopo aver occupato Agra nel 1803, la Compagnia delle Indie Orientali vi stabilì un centro amministrativo e tale rimase fino al 1850. Nel 1815, il marchese di Hastings ordinò la riparazione dei monumenti a Sikri.

Related Posts

Leave a Reply

Your email address will not be published.